Il Carnevale

mascheraIl prossimo mese di Febbraio riporterà nelle nostre vite (soprattutto in quelle dei più piccoli e degli appassionati) quell’atmosfera fatta di costumi, colori, maschere, suoni e coriandoli che disegnano il set del Carnevale.

Sappiamo che si tratta di una festa molto antica, una miscellanea di tradizioni, eventi e spettacoli al confine tra folclore e divertimento.

Elementi chiave del carnevale, in Italia e nel mondo, sono il travestimento e la maschera, con cui ciascuno di noi può evocare i propri “daimon” interiori, esorcizzare i propri fantasmi, o vivere, almeno esteticamente, una vita parallela.

Le radici storiche del Carnevale vengono fatte risalire alle feste dionisiache greche o ai saturnali romani, in cui un pizzico di caos si sostituiva all’ordine sociale per celebrare il nascente anno solare. L’etimologia della parola deriva, probabilmente, dalla locuzione latina “carnem levare” (“eliminare la carne”); anticamente, tale espressione indicava l’ultimo banchetto consentito, nell’ultimo giorno del Carnevale, prima dell’astinenza e del digiuno di carne propri del periodo quaresimale cristiano … il carnevale, quindi, come un cuscino temporale tra l’Epifania e la Quaresima.

Nel corso dei secoli, il carnevale ha assunto nuove caratteristiche,CappelliCowboy sempre più legate a specifici territori e la matrice comune ha declinato e variegato i suoi aspetti modellandoli su peculiarità locali, creando un florilegio di feste e tradizioni, più o meno conosciute, ma quasi sempre affollate dai visitatori. In Italia, almeno 2 Carnevali hanno assunto risonanza mondiale: quello delle maschere e dei costumi di Venezia e quello della storica sfilata dei carri di Viareggio.

Anche in Valle d’Aosta, possiamo trovare esempi significativi di questa tradizione, che, come le tracce di una manciata di stelle filanti, ha preso, anche nella nostra regione, diverse, interessanti direzioni. Tra queste, ricordiamo i Carnevali storici della “Coumba Freida”, di Verrès e di Pont-Saint-BancaleCarnevaleMartin, senza scordare tutti gli eventi le manifestazioni degli altri comuni.

Nell’area di vendita del nostro Ipermercato, è già stato allestito, nel reparto Giocattoli, un segmento espositivo, dedicato al Carnevale, con un occhio di riguardo per i più piccoli.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *