I giochi da tavolo

Il Monopoli – immagine Pixabay

Il Natale, con il suo tessuto emozionale che riaccende la convivialità, ha tante chiavi di lettura. La nostra scelta, viva sin dall’infanzia, riguarda il gioco.

In particolare, quest’articolo nasce dalle suggestioni racchiuse nelle scatole dei giochi da tavolo, che sono numerosi e in costante evoluzione.

Abbiamo scelto di parlare dei più classici, consapevoli del fatto che i nostri lettori potrebbero suggerircene molti altri, nuovi o tradizionali.

Qualche “classico”

Alcuni nomi sono così conosciuti da evocare oggetti da immaginario collettivo, fatti di carta, legno o plastica colorata, consumatisi negli anni. Come si usa dire, la lista che seguirà non è una classifica, ma una carrellata di ricordi mixati al percorso della tradizione.

Lo Scarabeo

E’ un gioco semplice e coinvolgente, che affonda le radici nella chiave d’ogni cultura: il linguaggio.

Le tessere dello Scarabeo – immagine Pixabay

Si utilizzano lettere, distribuite a caso, per comporre parole incrociate. Le combinazioni regalano i punteggi maggiori ai termini più lunghi o alle dinamiche d’incrocio.

Creato a New York, prima della seconda guerra mondiale, è giunto in Italia alla fine degli anni ’50 e si caratterizza spesso per divertenti dispute sull’esistenza o meno delle parole composte.

Il Trivial Pursuit

Si tratta di un gioco a quiz, nato negli anni ’80, che include migliaia di domande (costantemente aggiornate) su categorie come la Storia, la Geografia, lo Sport, lo Spettacolo, l’Arte, la Cultura e la Scienza. Le risposte supportano i percorsi metaforici verso le “lauree”, che, accumulate, portano alla vittoria.

Ricordiamo che ne esiste una versione, molto suggestiva, dedicata ai fumetti e curata dalla famosa casa editrice Sergio Bonelli.

Il RisiKo

Probabilmente, è il gioco di strategia più famoso e diffuso nel mondo. Nato in Francia alla fine degli anni ’50, è arrivato nel nostro paese dopo 2 lustri, coinvolgendo tanti appassionati.

Ogni giocatore ha un obiettivo, legato alla conquista territoriale di aree distribuite nei 5 continenti. Si procede (pacificamente) a colpi di dado, con segnalini a forma di piccoli carri armati … credo che molti conoscano la Jacuzia e la Kamchatka proprio grazie a questo gioco.

Il Monopoli

Presentarlo in modo originale è praticamente impossibile. Nato all’inizio del novecento e proposto in Italia fin dagli anni ’30, è stato declinato in molte versioni a tema, ma la più classica – con una città che si dipana sul perimetro del tabellone e viene percorsa lanciando i dadi, la banca che ha sede nella scatola e i mazzetti degli Imprevisti e delle Probabilità – è ormai un’icona del genere.

Chi non ha mai posato una casa o un albergo su quei terreni colorati o non ha sperato di trovare un “uscite gratis di prigione …” ? (cercando sempre di “passare dal Via”).

Uno sguardo sugli scacchi – immagine Pixabay

Gli Scacchi

Gli scacchi potrebbero sembrare fuori luogo in questa disamina, per la loro complessità e nobiltà, ma, per definizione, sono, di fatto, un gioco da tavolo, che può essere affrontato a livelli diversi (dai principianti ai Grandi Maestri).

Chi vi scrive ha un’antica passione, ludica ed estetica, per gli scacchi, riportati all’attenzione pubblica dal recente match londinese, per il titolo mondiale, tra il norvegese Magnus Carlsen (il vincitore) e l’italo-americano Fabrizio Caruana.

I nuovi giochi

Rispettando lo spirito dei classici, sono stati creati, in questi anni, molti giochi da tavolo

Isola dei giochi da tavolo (Cidac) – ph. E. Bredy

e la loro inclusione nel reparto giocattoli della Cidac si è estesa a una nuova isola nell’area di vendita.

Le proposte sono molte, ma ci piace segnalarvi quelle di Asmodee, una casa editrice italiana (inclusa nell’omonimo e noto gruppo francese), che cerca di dare nuova linfa ai titoli più gettonati, affiancandoli a nuovi, interessanti prodotti.

I giochi sono disponibili anche in lingua originale, ma tutti vengono realizzati in italiano o contengono manuali d’istruzioni nella nostra lingua. Il prossimo 22 dicembre, presso il nostro ipermercato, sarà possibile visualizzare qualche demo delle proposte Asmodee.

Buon divertimento … e fateci sapere qual è il vostro gioco da tavola preferito.