La depurazione: primo incontro benessere

Piante come supporto alla depurazione

Le piante come supporto alla depurazione – foto di silviarita da pixabay

Il 18 settembre – a una settimana da oggi  – Cidac ospiterà il primo degli incontri informativi su salute e benessere, introdotti dall’ultimo articolo. Carlotta Minero Re, farmacista, naturopata e fitoterapista, avvierà il dialogo con i nostri utenti parlando della depurazione.

Per ospitare il meeting, allestiremo uno spazio dedicato, nel nostro reparto Libri e Media, lieti di accogliere tutti i clienti interessati.

In quest’articolo, citando quasi testualmente le note inviateci dalla Dr.ssa Minero, vogliamo anticipare qualche contenuto e abbozzare il fil rouge del primo intervento.

Autunno stagione della depurazione

Come avevamo scritto nell’articolo linkato sopra:

Depurare il corpo significa “alleggerirlo” per fare spazio, sia dal punto di vista fisico che mentale. La natura ci offre gli strumenti per farlo e, nel calendario di raccolta delle piante officinali, troviamo le piante indicate per disintossicare gli organi.

Le suggestioni dell'autunno

Suggestioni d’autunno – foto di Arek Socha da Pixabay

Per riprendere una frase che s’affaccia nelle conversazioni più casuali, assumendo quasi forma di cliché“non ci son più le mezze stagioni.

In passato, con l’autunno, si preparava dolcemente il cambio di ritmo, perché il caldo s’attenuava a poco a poco e le giornate si tingevano di calma.

Catapultati in fretta verso “il basso”, come l’autunno usa spostare l’energia e le sue foglie, ci ritroviamo spesso (e ancora) con la testa in vacanza, stanchi e appesantiti … invero poco pronti a ripartire.

Le stagioni intermedie esistono ancora, anche se sembrano contratte in tempi brevi, e l’imperativo del “fare” ci allontana dai ritmi della Terra.

La maggior parte delle difficoltà deriva da uno stile di vita sempre uguale e indifferente al contesto che ci avvolge. Ci alziamo alla stessa ora, mangiamo le stesse cose e ci rapportiamo col mondo esterno nello stesso modo.

Le parole chiave: depurare, rallentare, adattarsi e fare scorte

Basta scavare nella memoria, attingere al sapere antico – osservando la natura – per comprendere che il nostro corpo e le nostre funzioni psico-emotive necessitano di attenzioni.

Le tisane e gli infusi

Tisane e infusi – foto di ally j da Pixabay

Prima di dedicarci alle scorte per l’inverno, dobbiamo fare spazio nella “dispensa organica”. L’organismo, in questo periodo, cerca di rinnovare le proprie “acque interne”, che, durante l’estate, hanno lavorato per mantenere bassa la temperatura corporea.

Depurare significa eliminare ciò che non serve. Gli organi che vanno sostenuti in questa fase sono l’intestino, i reni, il fegato e la pelle.

Una buona depurazione favorirà anche un giusto assetto immunitario, per far fronte al calo delle temperature e ai “mali di stagione”.

Cosa minaccia il nostro organismo ?

In primis, dobbiamo mettere a fuoco le tossine ambientali (inquinanti, cibo spazzatura, fumo, …) e mirare a neutralizzarle.

Le tossine e altri “nemici” (come l’uso di farmaci, la carenza di vitamine e minerali, l’uso di alcool o altre sostanze, …) causano cattiva funzionalità intestinale, problemi di pelle, emicrania, senso di stanchezza, intolleranze alimentari, digestione lenta e difficoltà di concentrazione.

I fitoterapici, alleati naturali della depurazione …

Fioritura di carciofo

Il fiore di carciofo, pianta depurativa – foto di Susanne Jutzeler da Pixabay

Per depurare il nostro organismo possiamo ricorrere a diverse piante, capaci di agire come drenanti d’organi, realizzando una “pulizia profonda”.

In autunno sono indicate piante dal “sapore amaro”, come il cardo mariano, il tarassaco, il carciofo e il rosmarino.

Il tarassaco è, probabilmente il depurativo stagionale per eccellenza, il carciofo ha proprietà depurative e decongestionanti, mentre il cardo mariano combatte le intossicazioni epatiche.

Parleremo anche dell’ortica e della sua funzione diuretica e drenante, del mirtillo, come depurante epatico, e della cicoria dei prati, diuretica, drenante e utile all’intestino.

… e i “trucchi del mestiere”

Il mirtillo, un depurante epatico – foto di Heidelbergerin da Pixabay

Tisane, infusi e tinture … vedremo come realizarle nei giusti dosaggi e quando assumerle nell’arco della giornata.

Alle indicazioni sull’utilizzo di queste preparazioni, aggiungeremo qualche spunto per realizzare una “spesa consapevole”, cercando di capire come scegliere gli alimenti di base.

Ci ispireremo a un motto di Henry David Thoreau:

… vivi ogni stagione nel suo momento, respira l’aria, assaggia la bevanda, mordi il frutto e affida te stesso ai piaceri di ciascuna di quelle cose …

Ringraziamo ancora Carlotta Minero Re per i contenuti culturali e il Dr. Nicola per il contributo essenziale all’organizzazione degli eventi benessere.