Lo spazio dei giochi

Pupazzo nello spazio giochi Blogzine Cidac groscidac.eu/blog

Pupazzo di peluche in spazio giochi simbolico – ph. Pezibear by Pixabay

Il titolo del nuovo articolo – lo spazio dei giochi – indica sia uno spazio fisico che una zona di comfort dal punto di vista emotivo.

Con questo mood, abbiamo trasformato il nostro reparto giocattoli in un vero e propriomondo giocattoli, un percorso da esplorare con calma, senza fil rouge.

Il gioco e il bambino

Il gioco accompagna il nostro ingresso nella vita e non ci abbandona mai, magari mutando da pupazzo in gioco di società. Prendendo forme e motivazioni diverse, rimane sempre un pilastro della nostra evoluzione interiore.

Spazio di Legoland Blogzine Cidac groscidac.eu/blog

Legoland della Lego – uno spazio fantasia – ph. Ondrej Sponiar by Pixabay

Tutti abbiamo trascorso il tempo dell’infanzia trasformando oggetti ludici in simboli magici, impersonando personaggi fantastici o spostandoci nel tempo.

Di fatto, il bambino, quando gioca, cerca di disegnare una mappa di se stesso e delle proprie passioni che l’accompagnerà a lungo.

Noi abbiamo la fortuna di vivere in una parte del mondo in cui giocare è un diritto sostanzialmente rispettato. l’ONU si è data un articolo che protegge quei momenti di fantasia, per preservare la salute psichica della persona.

Automobiline Blogzine Cidac groscidac.eu/blog

Il ritorno delle auto giocattolo – ph. Alexas Fotos by Pixabay

Il bimbo è motivato a giocare e vive quei momenti con una dedizione assoluta. Costruisce schemi e li modifica e, per lui, il percorso è più importante della destinazione.

Dal gioco al giocattolo

I giocattoli sono gli utensili e gli oggetti simbolici del gioco. Chiunque possieda un cane o un gatto sa che non siamo nemmeno l’unica specie che li utilizza.

Nei siti archeologici sono stati ritrovati giocattoli come bambolotti o soldatini e la loro evoluzione, nei secoli, s’è avvalsa della tecnologia solo per cambiare forma.

Nassim Nicholas Taleb, studioso nuovayorkese (di origine libanese), sociologo ed esperto di psicologia cognitiva, famoso per il libro “Il Cigno nero”, ha scritto:

Noi costruiamo giocattoli, e alcuni di questi giocattoli cambiano il mondo.

Studiare il giocattolo
Particolare del nuovo Mondo Giocattoli Cidac Blogzine Cidac groscidac.eu/blog

Dettaglio dallla piantina del nuovo Mondo giocattoli Cidac – uno spazio a misura di bimbo

Nel 2002, la LEGO, celebre produttore di giocattoli danese (nota per i mattoncini a incastro) ha creato una fondazione, con un centro di ricerca sull’area del gioco.

Il LEGO Foundation’s Centre for Creativity mette a confronto i maggiori esperti nello sviluppo dell’infanzia, per ideare oggetti originali e stimolanti.

Lo spazio dei giochi – il nuovo Mondo giocattoli

Come anticipato all’inizio del pezzo, la Cidac si è cimentata nella metamorfosi del tradizionale reparto giocattoli, cambiandone l’architettura in direzione di uno spazio nuovo.

Il Mondo giocattoli ha dimensioni più grandi e un diverso respiro: isole sparse e nuovi scaffali, sempre a portata di bimbo, propongono un altro approccio al giocattolo.

Foto del Mondo giocatoli Cidac Blogzine Cidac groscidac.eu/blog

Una vista del nuovo Mondo Giocattoli di Cidac – ph. E. Bredy

La corsia centrale s’è allargata e i confini con gli altri reparti, in primis la libreria, sono stati ridisegnati in chiave piùelastica, lasciando il posto a corner di consultazione e di contatto.

La dinamica della spesa, per i più piccoli, offre così momenti più premianti e piacevoli.

I giocattoli tradizionali

Quest’anno difficile ha portato alla riscoperta dei giocattoli tradizionali e si assiste al rilancio dei classici come Lego e Playmobil (solo per citare 2 nomi), peluche, trenini, piste con automobiline radiocomandate, …

Una novità che ci piace condividere è che i giocattoli sono ora disponibili anche online (per ora con ritiro presso di noi, ma stiamo lavorando per le future consegne a casa).

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *