Coppa del Mondo di sci a Cervinia

Gara di sci Blogzine Cidac groscidac.eu/blog

Fotogramma di una gara di sci – ph. Andreas by Pixabay

La Coppa del Mondo di sci a Cervinia scriverà righe importanti, nella storia di questa competizione. Sarà infatti la prima gara transfrontaliera di sempre, a cavallo dei crinali alpini tra Italia e Svizzera.

Cervinia e Zermatt

Oltre a Cervinia, sarà interessato il comprensorio elvetico di Zermatt; assieme ospiteranno 2 discese libere maschili e 2 femminili.
Le discese maschili sono fissate per il 29 e 30 ottobre, mentre quelle femminili sono previste per il 5 e 6 novembre.
La pista che percorre il Cervino è stata disegnata, proprio per l’occasione, dallo svizzero Didier Défago, già campione olimpico nella libera di Vancouver 2010, in occasione dei XXI Giochi invernali.

Coppa del Mondo di sci a Cervinia – il percorso

Vista funivia Cervinia Blogzine Cidac groscidac.eu/blog

Immagine della Funivia a Cervinia – ph. V.Janno by Pixabay

La partenza è collocata a 3.800 metri di quota, sopra Zermatt, mentre l’arrivo si posiziona poco sopra i 2.800 metri, in prossimità dei laghi delle Cime Bianche, sopra Cervinia.

È proprio il tracciato ad aggiungere un secondo primato all’evento, rendendolo la competizione a quota più elevata nel calendario della Coppa del Mondo.
L’infrastruttura di collegamento
Il percorso descritto, denominato della “Gran Becca”, sarà l’ossatura della Matterhorn Cervino Speed Opening, una pennellata ideale nel contesto della vision progettuale, che mira a collegare direttamente Cervinia e Zermatt, con una traversata continua in funivia, da completarsi nel 2023.
Vista suggestiva del Cervino Blogzine Cidac groscidac.eu/blog

Vista poetica e suggestiva del Cervino – ph. E.Wirz by Pixabay

Il nuovo impianto – il Mattherorn Alpine Crossing – passerà sopra il ghiacciaio del colle Teodulo e sul rifugio omonimo, proseguendo la gittata del “Mattherorn Glacier Ride” del 2016.

Cervinia – sul lato valdostano

Breuil-Cervinia (per completezza), è una frazione del comune valdostano di Valtournenche e fa parte del novero delle stazioni turistiche più note dell’arco alpino.
In patois, il variegato dialetto della nostra regione, il Cervino (Matterhorn in tedesco) viene denominato proprio Gran Becca; è lui che dà il nome al percorso che ospiterà le discese.

La disciplina sportiva della discesa libera

Segni di sci nella neve Blogzine Cidac groscidac.eu/blog

Disegni e tracce di sci nella neve – ph. Kinkate by Pixabay

La discesa libera è una delle specialità dello sci alpino. È suggestiva, molto veloce e seleziona atleti che brillano per forza fisica, coraggio, tempismo e coordinazione.

Nel tempo, ha annoverato grandissimi interpreti, come l’austriaco Franz Klammer, gli italiani Kristian Ghedina ed Herbert Plank, gli svizzeri Peter Müller e Pirmin Zurbriggen … solo citando qualche nome alla rinfusa.
Cidac sostiene da tempo gli sport alpini in Valle d’Aosta e non poteva esimersi dal ricordarvi le prossime affascinanti gare in orbita attorno al Cervino.
Per informazioni più dettagliate, è possibile consultare la pagina qui linkata, sul sito internet dedicato all’evento.