Giochi classici da tavolo

Giochi da tavolo Blogzine Cidac groscidac.eu/blog

Giochi da tavolo – ph.. cottonbro studio by Pexels

Le vacanze di Natale sono da sempre un’ottima occasione per rispolverare i giochi classici da tavolo; che siano destinati ai più grandi o ai più piccini, i giochi in scatola riescono ad accendere entusiasmo, nostalgia e desiderio di convivialità.

In quest’articolo abbiamo deciso di proporvi una carrellata di tali giochi, con cui è possibile divertirsi in gruppo, alternando alle partite una tisana calda e una fetta di pandoro o panettone.

Giochi classici da tavolo – il Monopoly

Il Monopoly s’inserisce nella lista dei giochi classici per Natale più venduti. Secondo una statistica Hasbro, che detiene il marchio, si stima che sia stato giocato da 500 milioni di persone in tutto il mondo. Come suggerisce il nome, lo scopo del gioco è quello di diventare un perfetto monopolista, mandando in bancarotta gli altri giocatori.

Monopoly Blogzine Cidac groscidac.eu/blog

Fase di gioco del Monopoly – ph. anete lusina by pexels

La partita sarà tanto più avvincente quanto più i giocatori riusciranno a destreggiarsi tra la costruzione di case e alberghi e l’acquisto di terreni, stazioni o società. Come non ricordare il celebre Parco della Vittoria? Insieme a Viale dei Giardini costituisce il lotto di maggior valore del gioco.

Il RisiKo

Considerato un “must have” tra i giochi di  strategia, RisiKo (variante italiana del Risk di Hasbro) si rivela un ottimo acquisto per chi ama la tattica e la concentrazione. La finalità del gioco è quella di raggiungere un determinato obiettivo (pescato a caso da un mazzo di carte a inizio gioco), prima degli avversari.

L’obiettivo può essere legato all’occupazione di un certo numero di territori, all’assoggettamento di due o più continenti o all’annientamento di un altro giocatore.

L’ultima versione di Risiko ha introdotto la variante Time Attack, che permette di rendere le partite più veloci, aiutando i giocatori a terminare il confronto in un preciso limite di tempo.

Il Cluedo

Tra i giochi classici da tavolo, Cluedo costituisce un’opzione avvincente per gli amanti dei gialli e delle attività di investigazione. La plancia di gioco ripropone un’antica residenza inglese, la Tudor Hall, nella quale si è consumato l’omicidio di Samuel Black.

Scopo del gioco è quello di scoprire chi tra i sei personaggi ha assassinato l’uomo, con quale arma e in quale stanza della lussuosa dimora. Una curiosità: nella seconda edizione del gioco sono state mantenute solo due armi originarie, così come indicate per la prima volta dal suo inventore, Anthony Pratt: il candeliere e la corda.

Scarabeo

Scarabeo Blogzine Cidac groscidac.eu/blog

Lo scarabeo o scrabble – ph. Ernesto Rodriguez by Pixabay

Lo scarabeo può essere considerato l’evoluzione italiana dello scrabble, un gioco da tavolo di origine americana, basato sulla formazione di parole di senso compiuto, con lettere incise su tessere in legno, estratte a caso.

I partecipanti devono deporle progressivamente sulla griglia di gioco e vince chi ottiene più punti creando più combinazioni. Lo scarabeo è ottimo per rispolverare la bellezza della nostra lingua italiana, divertendoci a creare parole nuove e utilizzando al meglio incroci e caselle speciali.

Il Trivial Pursuit

Il Trivial Pursuit (letteralmente: futile ricerca) è un classico tra i giochi a quiz in scatola e ha origini canadesi. L’obiettivo del giocatore è quello di rispondere correttamente a domande di cultura generale suddivise in sei categorie.

L’autore unico delle domande, con cui i giocatori si sfideranno per potersi “laureare” in tutte le materie, è, dal 1992, il veterinario milanese Filippo Maraffi.

Giocare al Trivial Pursuit può essere un’ottima occasione per imparare sempre qualcosa di nuovo, valorizzando l’importanza dell’educazione permanente.

Pictionary

Tra i giochi classici di questo periodo occorre menzionare anche Pictionary, il più famoso dei giochi in scatola delle parole disegnate, ideato nel 1985. I giocatori devono indovinare i disegni abbozzati a turno dai propri compagni di squadra, come suggerito dalle carte indizio pescate dal mazzo incluso nel gioco.

Vince la squadra che riesce a indovinare la parola segreta entro un minuto, scandito da una clessidra. Assolutamente indicato per chi ama la creatività e l’inventiva.

Oltre ai giochi da tavolo più classici – i giochi di carte
Carte francesi

Carte-francesi – PublicDomainPictures by Pixabay

Com’è noto, i giochi di carte rientrano tra i grandi classici per Natale. Per gli adulti è sempre divertente sfidarsi in una partita a Burraco, variante del gioco della Canasta, mentre i bambini possono sollazzarsi al tavolo con le carte da Uno, in cui vince chi, per primo, riesce a deporre tutte le carte che ha in mano.

Tra le carte da collezione meritano una menzione speciale quelle dei Pokémon, in cui i giocatori creano dei mazzi basati sulle loro “creature” preferite, con l’obiettivo di sconfiggere quelle degli altri avversari. A oggi la carta da collezione dei Pokémon più costosa è una Pikachu Illustrator, acquistata in America per 5,275 milioni di dollari.

Il nostro ipermercato espone queste e altre proposte, nel reparto giocattoli. Vi auguriamo buon divertimento.